Privacy Policy

lunedì 18 novembre 2013

Spaghetti vongole e bottarga


La sveglia che suona, mentre si è sotto a quel piumone caldo e ci si sta domandando se è lui, se è già arrivato. Ma come, così in fretta?
Allora ci si alza, ci si stropiccia un po’, e si inizia la corsa. La prima della settimana. Doccia, crema corpo, fondotinta (ah, quanto manca l’estate…), un abito giusto per le sensazioni che sentiamo nelle prime ore della giornata che si sta per affrontare. L’abito, quell'abito lì, quello che ci fa sentire un po’ più belle. La colazione. La colazione più dolce, quella appena sfornata, quella zuccherina che abbiamo pensato proprio nel weekend.

E poi l’aria frizzante sul viso, nelle prime ore che affrontiamo, ancora così buie eppure così luminose. Quell'aria che ti sveglia bene, che ti fa sentire viva. L’aria che preannuncia la neve, chissà, magari da qualche parte. Quell'aria che ti conferma che è arrivato, che è proprio lui.
Le foglie gialle abbandonate lungo i cigli della strada. Il cielo azzurro, o ricco di nuvole pannose, o completamente grigio, che perde un po’ della sua consistenza effimera. I primi raggi di sole, ancora bassi, che arrivano e si infilano tra i ciuffi della frangetta che hai appena tagliato. O le gocce di pioggia, che arrivano grandi giù dal cielo e picchiano sul cappotto nero.
E poi il treno, il chiacchiericcio in sottofondo. 
Il caffè, il buon caffè, quel caffè che lo senti mentre ti attraversa, quel caffè che sorseggi in piedi, questo si, ma con tutta la calma che merita.
Perché il caffè del lunedì mattina è il caffè più buono. È il primo caffè della settimana, il caffè ricco di buoni propositi. 
Lunedì, il giorno ideale per iniziare un piccolo ciclo ricco di nuove e vecchie idee. La  dieta (oggi la inizio seriamente), e pilates (perché quest’anno faccio così fatica a ricominciare?).

Lunedì, il giorno un po’ antipatico a tutti. E che proprio per questo a me un pò più simpatico.

Lunedì, buongiorno. E che sia un buongiorno per tutto il giorno.


PASTA VONGOLE E BOTTARGA

300 g spaghetti di Gragnano
750 g vongole fresche
30 g bottarga
2 spicchi aglio
olio evo qb
½ bicchiere vino bianco
ciuffetto prezzemolo tritato
sale qb

In una wok, fate soffriggere l’aglio con un filo di olio. Poi unite le vongole, che avrete precedentemente lavato bene fino a fare uscire tutta la sabbietta che contengono al loro interno. Lasciatele su fuoco vivace e, quando si saranno completamente aperte, versateci sopra il vino bianco e lasciate cuocere, fino a completo assorbimento del loro liquido di cottura (si lo so, sono contro corrente con questo filone di pensiero, ma a noi piacciono moltissimo cotte in questo modo, in cui prendono tutto il gusto che rilasciano durante la prima fase della cottura). In una pentola, mettete l’acqua a bollire, aggiungete poco sale grosso e fate cuocere gli spaghetti, per 14 minuti o per il tempo consigliato per la pasta che sceglierete. Saltate infine gli spaghetti scolati nella wok con le vongole, aggiungete un ciuffetto di prezzemolo tritato, impiattate e spolverate con la bottarga.
Per 3.




9 commenti:

  1. Per un attimo ho pensato facessi colazione con la pasta con vongole e bottarga :-)
    Sei l'unica a riuscire a descrivere il lunedì con così tanti aggettivi positivi...tra breve uscirò da questa spirale dei lunedì mattina e se per un certo punto di vista sono preoccupata, dall'altro mi sento leggera come una piuma.
    Sentiamoci presto Sere...
    bacioni

    RispondiElimina
  2. Buongiorno e buon lunedi a te mia cara! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È stato un buongiorno per tutto il giorno? ❤️

      Elimina
  3. In realtà neanche a me il lunedì sta antipatico. Forse mi disturba di più la domenica sera, perché finisce! Trovo che la tua energia e la tua carica rendano migliore la vita. Non prendo caffè ma troverò presto quella cosa che è più buona il lunedì!
    Un bacio bella bimba!
    PS - Spaghetti portentosi...devo tirare fuori anche io la mia bottarga sarda.

    RispondiElimina
  4. Non so cosa mi piaccia di più: la ricetta (io sono una vongola-lover), la luce delle tue foto, il piatto in cui servi gli spaghetti..non so scegliere, mi spiace.
    No, non scelgo il lunedì, quello no.. però non posso dire che mi stia antipatico, ecco. Un inizio non può mai essere antipatico, non del tutto! :P
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Nemmeno a me è antipatico il lunedì, forse perché per diversi lavori è stato il mio giorno libero. E poi è un giorno di inizio, quindi per me è positivo :)
    Io comunque questi spaghetti me li sogno da quando mi hai detto che li avevi mangiati e fotografati, sappilo! :D
    Un bacino cara!

    RispondiElimina
  6. Questo piatto come città di mare si usa fare spesso, Noi la chiamamiamo "pasta allo scoglio" o "ai frutti di mare". usualmente con cozze, gamberetti ma anche solo con le vongole. La bottarga io la uso ma non è molto usata qui a Trieste.
    Buonissima la tua pasta mi viene voglia chissà che non la faccia domenica e la bottarga io l'ho sempre in casa. Buona fine settimana.

    RispondiElimina
  7. Mi ha messo un'acquolina infinita! :)
    Vorrei anch'io comprarmi un wok, è ora che ci pensi sul serio!

    RispondiElimina

Se ne hai voglia... puoi trascorrere un pò delle tue sere insieme a me! E condividere le tue opinioni, mi farà molto piacere.